Servizi

Bonus Mobili

Servizi Bonus Mobili
Condizioni

L’agevolazione è stata prorogata anche per chi ha iniziato i lavori di ristrutturazione nel 2017.
L’agenzia delle Entrate da la possibilità anche a chi ha avviato i lavori di ristrutturazione nel 2017 di detrarre le spese per l’acquisto dei mobili. La detrazione è pari al 50% della spesa su un tetto massimo di 10.000 €uro.

Il testo delle norme

Il bonus mobili è stato prorogato dalla Legge di bilancio fino al 31 dicembre 2017. La legge stabilisce, però, che per quest’anno il bonus mobili spetta solo a chi gode della detrazione per ristrutturazione per lavori avviati a partire dal 1° gennaio 2016 e fino alla fine dello scorso anno. Dal testo letterale della norma sembravano esclusi, quindi, gli acquisti effettuati in seguito a lavori di ristrutturazione avviati nel 2017. Ora, invece, arriva il chiarimento che consente di usufruire dell’agevolazione di acquisto anche in caso di lavori iniziati quest’anno.

L’apertura ai nuovi acquisti

L’indicazione è messa nero su bianco in una risposta ad un quesito pubblicato sulla rivista telematica dell’Agenzia “Fisco oggi”. Un lettore chiede se è possibile usufruire del bonus in relazione a un intervento di ristrutturazione che avrà inizio nel 2017, e la risposta è inequivocabile: “La detrazione, inizialmente riferita alle spese sostenute dal 6 giugno al 31 dicembre 2013, è stata da ultimo prorogata al 31 dicembre 2017 dalla legge 232/2016 che, per il 2017, ha limitato il beneficio agli acquisti di mobili e grandi elettrodomestici effettuati in connessione con lavori di recupero del patrimonio edilizio eseguiti nel 2016 e nel 2017. Pertanto, è possibile usufruire della detrazione anche con riferimento a un intervento di recupero edilizio iniziato nel 2017”. Quindi via libera alla detrazione anche se i lavori non sono ancora iniziati, a patto che, ovviamente, partano entro l’anno e che la spesa per i mobili sia a sua volta effettuata entro il 31 dicembre prossimo.

I mobili agevolati

L’agevolazione è riconosciuta, anche per quest’anno, per l’acquisto di mobili o grandi elettrodomestici nuovi. Rientrano tra i mobili: letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, nonché i materassi e gli apparecchi di illuminazione in quanto costituiscono un necessario completamento dell’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione. Non sono agevolabili, invece, gli acquisti di porte, pavimenti (ad esempio, il parquet), tende e tendaggi, nonché di altri complementi di arredo. Per quel che riguarda i grandi elettrodomestici, invece, si deve trattare di prodotti dotati di etichetta energetica di classe A+ o superiore (A o superiore per i forni elettrici).

Il tetto di spesa

Il tetto di spesa fiscalmente agevolabile è fissato a 10.000 per appartamento indipendentemente dall’ammontare delle spese sostenute per gli interventi di ristrutturazione, e a prescindere dal numero dei soggetti che sostengono le spese stesse. Non è necessario che i mobili acquistati siano destinati alla stanza ristrutturata (si può infatti rinnovare la cucina con lo sconto fiscale anche se i lavori hanno riguardato il bagno), ma occorre che vengano eseguiti lavori di tipo edilizio veri e propri. L’agevolazione è infatti esclusa se, ad esempio, l’intervento di ristrutturazione riguarda solo l’installazione di grate di sicurezza, come chiarito a suo tempo dall’Agenzia. Chi esegue gli interventi su più unità immobiliari ha diritto alla detrazione per ciascun appartamento. Ai fini del rispetto del tetto di 10.000 euro, infine, si deve tener conto di eventuali acquisti effettuati in passato per l’arredo dello stesso immobile.

Le modalità di pagamento

Per quel che riguarda le modalità di pagamento, non è necessario utilizzare il bonifico dedicato alle ristrutturazioni ma occorre comunque utilizzare strumenti tracciabili quali bonifici, carte di credito e bancomat. Non è consentito, invece, pagare con assegni bancari o contanti. In compensoladetrazione è ammessa anche nel caso di mobili e grandi elettrodomestici acquistati con il finanziamento a rate a condizione che la società che eroga il finanziamento paghi a sua volta la somma con strumenti tracciabili e consegni all’acquirente copia della ricevuta del pagamento effettuato per suo conto.

Fonte: Repubblica.it

Finanziamenti

Agos Logo
Chi è Agos?

Agos è una società finanziaria leader nel settore del credito alle famiglie, controllata per il 61% dal gruppo internazionale Crédit Agricole tramite Crédit Agricole Consumer Finance, importante società di credito ai consumatori francese; il restante 39% del capitale sociale appartiene a Banco Popolare.

Agos eroga credito attraverso differenti linee di prodotto: Finanziamenti finalizzati all’acquisto di beni e servizi, Prestiti personaliCarte di credito e Leasing.

Certificata migliore finanziaria per l’anno 2013 dall’Istituto Tedesco Qualità e Finanza, Agos è stata nominata leader in termini di qualità del servizioassistenza ai clienti, offerta prodotti e flessibilità, comunicazione, rapporto qualità- prezzo.

Presente nel mercato italiano dal 1987 con sede centrale a Milano, Agos offre, inoltre, una presenza capillare su tutto il territorio nazionale che permette di garantire ai propri clienti un’assistenza tempestiva e di fornire proposte vantaggiose ed efficaci sulla base delle esigenze specifiche.

Tempi di risposta brevi, efficacia nella risoluzione dei problemi, un’attenzione particolare al customer care, costituiscono i punti di forza della società finanziaria.

Grazie a una tecnologia all’avanguardia, in grado di gestire annualmente oltre quattro milioni e mezzo di operazioni, Agos garantisce la copertura totale delle transazioni, 365 giorni all’anno, 24 ore su 24.

Agos è associata ASSOFIN, alla quale aderiscono le principali società operanti in Italia nel credito al consumo.

Chi Finanzia AGOS?

Soggetti in età compresa tra i 18 e 80 anni, con reddito dimostrabile.
Per altre categorie, e nei casi in cui la durata del contratto di lavoro sia inferiore alla durata del finanziamento, sarà necessario inserire un garante con requisiti di finanzi abilità.
Si evidenzia che l’esito della pratica sarà definito previa opportuna valutazione interna della richiesta di finanziamento tenendo in considerazione elementi e/o caratteristiche ulteriori rispetto alle indicazioni generali fornite.

Documentazione
  • Documento d’identità in corso di validità
    Uno dei seguenti documenti fotocopiato in modo leggibile fronte e retro: Patente, Carta identità cartacea o elettronica, Passaporto Italiano (pagina con foto, generalità e firma cliente), Tessera ministeriale (per dipendenti a tempo indeterminato o di ruolo se insegnanti).
  • Codice Fiscale
    Uno dei seguenti documenti fotocopiati in modo leggibile: Tessera sanitaria (fotocopiata fronte e retro), Tessera plastificata bianca e verde, Carta identità elettronica.
  • Documento di reddito
    Si accetta uno dei seguenti documenti fotocopiati in modo leggibile in base alla tipologia di attività del cliente:
    – Dipendente: Ultima Busta Paga
    – Autonomo: Mod.Unico con pagina relativa ai dati anagrafici, pagina con quadri RN e ricevuta invio telematico
    – Pensionato: CERTIFICAZIONE UNICA o Libretto della pensione con estratto conto o Modello 0 bis M annuale/cedolino pensione. È importante che sia riportata sul documento fotocopiato la categoria e l’importo della pensione.
  • Permesso/Carta di Soggiorno
    Solo per cittadini non comunitari, fotocopiato in modo leggibile, in corso di validità.
  • Documentazione attestante indirizzo fornito dal cliente sul contratto.

B2B

Servizi B2B

B2B è un’area riservata che Pozzoli Living & Moving apre a professionisti del settore.
L’iscrizione è aperta per Architetti, Designer, Rivenditori, Mobilieri, Falegnami e figure professionali che operano nel settore dell’Arredamento d’Interni.

Pozzoli Living & Moving offre la possibilità di sfogliare o scaricare Listini e Cataloghi dei nostri Marchi.

Sarà sufficiente inviarci una richiesta presso il form preimpostato per ricevere Username e Password utili per accede alla gallery PDF e scoprire tutti i vantaggi.

PARTNER OZZIO ITALIA

Servizi Ozzio Italia

Lo Showroom Pozzoli Living & Moving vanta un’importante partnership con un marchio leader nell’arredamento salva spazio multifunzione OZZIO ITALIA (www.ozzio.com).
Nella nostra esposizione è presente il 90% della collezione Ozzio Italia, e tutte le novità proposte presso il Salone Internazionale del Mobile di Milano.
Tavoli allungabili, tavolini trasformabili, pareti multifunzione, sedie, sgabelli, consolle allungabili, lampade, complementi e molto altro ancora.

Ozzio Italia ci ha permesso di esporre nella nostra Area Outlet i loro articoli fine serie, prodotti di ritorno da eventi fieristici o set fotografici. Sconti eccezionali e prodotti personalizzati, oltre ad articoli con qualche piccolo difetto, ci permettono di proporre ai nostri clienti articoli di pregio Ozzio Italia a prezzi vantaggiosi.

PROGETTAZIONE

Servizi Progettazione

Pozzoli Living & Moving offre un servizio di Progettazione Gratuita di pareti attrezzate, soggiorni, armadi e carte da parati.
Progettiamo soluzioni Salvaspazio Living prendendo spunto dalle idee dei nostri clienti, attraverso competenza, soluzioni di tendenza, tecnologia ed entusiasmo rendiamo accessibili i vostri sogni.

Forniamo un servizio completo e gratuito di disegni esecutivi, simulazione e renderizzazione di ambienti.

E’ possibile prendere appuntamento o inviarci direttamente una richiesta caricando allegati come piantine, immagini e ispirazioni dal web.

CONTRACT

Servizi Contract

Consolidata nel tempo, la Pozzoli Living & Moving, vanta un’importante fornitura di articoli di arredamento di serie o completamente personalizzabili per bar, pub, ristoranti, alberghi, aeroporti, centri benessere e uffici.
Forniamo un servizio di consulenza sul territorio nazionale e internazionale.

E’ possibile contattarci per fissare un appuntamento con il responsabile Contract e toccare con mano i prodotti in un’area dello showroom completamente dedicata al settore.